Business plan per open bar e ristorante

Se stai per aprire un open bar e ristorante ma non sai come presentare il progetto e pianificare i costi allora ti serve un business plan.

Guarda il nostro modello

Business plan per open bar e ristorante

Per il nostro business plan per open bar e ristorante  ipotizziamo una soluzione in circa 100 mq da destinarsi tra zona produzione, tavoli e banco vendita. Grazie alla nostra esperienza nel settore, magari  all’ affiancamento di un noto marchio nel franchising e ad una corretta pianificazione finanziaria, di seguito si proverà a descrivere nel dettaglio il progetto di una start-up che intende affermarsi in un settore consolidato sfruttando una location indiscutibile utilizzando una formula innovativa che consente di offrire al proprio cliente un ottimo prodotto in termini di qualità con il minor investimento e quindi rischio, possibile.

Business plan per open bar e ristorante – La mission

Con il termine “mission” intendiamo identificare il bisogno del consumatore che la start-up intende soddisfare. Per far questo ritroviamo il nostro cliente tipo in una fascia di età che va dai 25 ai 40 anni e nel turista che intende provare i cibi italiano all’ interno di un format moderno e dinamico. Questa tipologia di cliente ci impone qualità dei prodotti ma competitività nei prezzi. Il tutto con un servizio rapido ma non impegnativo.

Ipotizziamo che il business plan per open bar e ristorante intende affiancarsi ad un nascente franchising che sta avendo un grande successo in Italia grazie alla sua formula che prende solo spunto dal classico franchising ma che in realtà mira alla costruzione di un network di imprese che con il loro know-how e la loro fama consentono alle giovani affiliate di crescere in tempi brevi senza ingenti esposizioni finanziarie.

Quando i due aspiranti imprenditori si sono affacciati nel mio studio chiedendomi un business plan per open bar e ristorante non nascondo di aver pensato….”ecco il solito franchising che strozza l’affiliato offrendo poco e nulla in cambio”. Il problema dei franchising a noi consulenti è ormai noto da qualche anno. Per la brillante idea di un qualche genio del marketing, dopo l’enorme successo di McDonald’s, si è pensato di costituire aziende inesistenti che avessero l’unico scopo di vendere un format di attività vincolando gli affiliati a prezzi, tariffe, costi e prodotti offrendo in cambio un barlume di formazione e sostegno nelle procedure amministrative.

Ovviamente la maggior parte degli affiliati purtroppo chiudono dopo poco tempo stretti tra royalties, e fee di ingresso.

L’errore dei normali franchising

Fondamentalmente l’errore principale di chi ha ritenuto possibile emulare cosi banalmente McDonald’s….è quello di non essere McDonald’s. Il franchising infatti cosi concepito, si giustifica unicamente se, e solo se, il brand che si propone è talmente noto da essere un leader di mercato. Aprire un McDonald’s significa avere clientela garantita sempre e a tutte le ore con una pubblicità planetaria. Per questo loro possono permettersi di “vessare i propri affiliati” con percentuali, premi, provvigioni….

La maggior parte dei brand nati negli ultimi anni però sono assolutamente sconosciuti e non hanno alcuna possibilità di offrire una cosi enorme affluenza di pubblico ai propri affiliati….ciò nonostante però vincolano i neo imprenditori con percentuali, premi, provvigioni. Una formula inevitabilmente destinata a fallire.

Nitidia è uno dei pochissimi brand in franchising che ha focalizzato il problema.

Infatti il gruppo si propone di fornire mezzi e strumenti ai propri affiliati per poter crescere liberamente perché il suo scopo è diffondere il proprio marchio mettendosi al fianco dell’imprenditore.

Ma in modo pratico quali sono i punti di forza?

  •  Non ci sono ne royalties ne fee di ingresso

Il neo imprenditore deve solo pagare una quota mensile per l’acquisto delle attrezzature per un massimo di 5 anni. Non ci sono altri vincoli di spesa.

  • Assiste gli affiliati

Per chi lo vuole con una spesa fissa di € 10.000 Nitidia assiste il fidelizzato per la parte burocratica e lo forma se necessario

  • Fa ottenere il noleggio operativo

Il noleggio operativo, la formula più nuova e smart del leasing consente all’affiliato di dover pagare da subito solo una rata mensile per il noleggio dei macchinari che in questo modo non vanno ad aggravare l’ammortamento dei cespiti ma ricade direttamente come costo servizi. Nitidia si fa da garante perché sappiamo che una start-up non potrebbe mai accedere a questa formula.

  • Fa accedere ad una lista fornitori scontata del 15%

Il guadagno di Nitidia proviene unicamente da un accordo con una lista fornitori a cui gli affiliati sono vincolati. La lista però è estremamente amplia e in virtù dell’accordo i fornitori riescono a garantire comunque un 15% di sconto sul prezzo solitamente fatto agli operatori di mercato del settore.

  • Non vessa gli affiliati

Il vincolo di mantenere il brand è limitato a 10 anni, dopodiché l’imprenditore è libero di staccarsi. La quota mensile è relativa unicamente agli arredamenti che col noleggio operativo possono acquistarli al termine dei 5 anni versando l’1% del valore delle forniture.

Contattaci per avere il tuo business plan per open bar e ristorante

Contatta Business Plan Subito

Contattaci per ulteriori info. Senza impegno.

7 + 10 =

Business plan per open bar e ristorante ultima modifica: 2018-05-07T13:39:11+00:00 da Emiliano Nazzaro
Share This

CONDIVIDI!

Condividi con i tuoi amici e i tuoi colleghi!