Business plan per lavanderia a domicilio

Vuoi offrire un servizio di lavanderia a domicilio?

Una buona idea ma ti serve un business plan

Guarda il nostro modello

Come fare un business plan

Una lavanderia a domicilio. L’obiettivo è offrire ai clienti delle lavanderie la possibilità di chiedere il ritiro e la consegna dei panni direttamente a domicilio. Il primo cliente quindi sono i lavasecco stessi che già operano sul territorio e che dovrebbero quindi avere tutto l’interesse ad offrire ai propri clienti un servizio aggiuntivo. Questo non solo per ampliare il proprio business ma anche per rendere più omogeneo il lavoro nel corso della settimana visto che solitamente l’attività si concentra nel week end.

Essendo fondamentalmente un servizio, la lavanderia a domicilio non prevede grossi investimenti, come vedremo nel dettaglio, e va incontro ad una società sempre più frenetica, fatta di single con poco tempo a disposizione.

Il progetto è ampliabile grazie ad un arruolamento volontario sul modello Uber (noto per il servizio taxi) e di facile gestione grazie all’utilizzo di una piattaforma gestionale.

Come vedremo, pur essendo originale l’iniziativa non è inedita. In altre zone ad alta intensità di popolazione in Italia sono operative aziende simili con risultati altalenanti come spesso accade per i settori in via di sviluppo.

Lavanderia a domicilio – la mission

Nella mission identifichiamo i bisogni del consumatore che l’azienda intende soddisfare. In questo caso si vanno ad intercettare principalmente i consumatori che già utilizzano i lavasecco e che quindi hanno già ampiamente manifestato il bisogno di un service. Molto spesso però chi ha bisogno di questa tipologia di servizio è un impiegato con poco tempo a disposizione durante la settimana.

Offrirgli uno strumento applicativo col quale dal proprio telefono può organizzare il ritiro e la consegna a domicilio dei propri panni nel corso della vita quotidiana è la nostra mission

Alla base c’è un primo contatto presso tutti i lavasecco delle province indicate alle quali si propone di pubblicizzare il servizio ai propri clienti. L’elenco delle attività è scaricato dalla camera di commercio con i relativi indirizzi.

L’imprenditrice si propone come partner che consente di offrire un servizio di lavanderia a domicilio vedendosi riconosciuta una percentuale sullo scontrino. Ad ogni nuovo utente sarà dato un username per accedere ad una app con la quale prenotare il ritiro per le volte successive.

Testata la piattaforma si amplierà il servizio a coloro che vogliono operare in proprio iscrivendosi all’app come “operatori”. La piattaforma fornirà punti vendita aderenti e bacino di utenza. L’operatore fornirà la propria disponibilità a lavorare ed un mezzo proprio per i ritiri e le consegne.

La pubblicità sarà sia commerciale, quindi con contatto diretto ai lavasecco esistenti, sia di marketing con sito internet e pubblicità sui social diretta ai consumatori finali.

Contattaci ed entra nei dettagli del tuo progetto

Contatta Business Plan Subito

Contattaci per ulteriori info. Senza impegno.

7 + 6 =

Business plan per lavanderia a domicilio ultima modifica: 2018-05-07T10:24:07+00:00 da Emiliano Nazzaro
Share This

CONDIVIDI!

Condividi con i tuoi amici e i tuoi colleghi!